Onorare Michael Jackson come un'icona culturale e filantropica americana


Sono passati 7 anni da quando Michael Jackson è morto, eppure, negli Stati Uniti d’America sua madrepatria, ancora non gli viene mostrato rispetto.
Quando morì nel 2009, la rappresentate del congresso degli Stati Uniti D’America, Sheila Jackson-Lee, presentò una risoluzione per onorare Michael Jackson come icona musicale e umanitaria globale, dettagliando i suoi traguardi in una lunga lista che riassumeremo in pochi punti:
1. ALBUM PIU’ VENDUTO DI TUTTI I TEMPI CON “THRILLER”
2. MIGLIOR SINGOLO A SCOPO BENEFICO DI TUTTI I TEMPI CON “WE ARE THE WORLD”
3. RECORD DEL MONDO COME POP STAR CHE HA FINANZIATO IL MAGGIOR NUMERO DI ASSOCIAZIONI BENEFICHE
Il 27 aprile 2016, mentre siamo stati felici di apprendere che il Senato degli Stati Uniti ha approvato una delibera per onorare Prince come un'icona culturale Americana, ci siamo chiesti perché la proposta della Sig. ra Jackson-Lee per onorare Michael Jackson non abbia ottenuto lo stesso risultato.
Solleviamo la nostra domanda da cittadini delle democrazie di tutto il mondo che capiscono la legge radicata nella Costituzione degli Stati Uniti D'America secondo cui le persone sono innocenti fino a prova contraria, ma non capiscono perché le istituzioni statunitensi rifiutino di onorare un cittadino degli Stati Uniti trovato non colpevole per tutti i capi d’accusa dopo un processo equo a norma di legge. Questo contraddice e tradisce i fondamenti stessi di una democrazia e di uno Stato di diritto, nonché i fondamenti della loro nazione.
Dopo aver speso la sua vita per rendere il mondo un posto migliore con la sua musica e le sue opere di carità, noi rispettosamente chiediamo l'approvazione di una risoluzione per onorare Michael Jackson come una leggenda americana e un filantropo mondiale.
Vi preghiamo di unirvi a noi firmando la nostra petizione per dare finalmente giustizia a un uomo di provata innocenza, ingiustamente denigrato e tuttora non riconosciuto nella sua grandezza.


It’s been 7 years since Michael Jackson passed away and yet, in his mother country of the USA, he is still not being shown respect. When he died in 2009, Congresswoman Sheila Jackson-Lee submitted a resolution to honor Michael Jackson as a Musical icon and a Global Humanitarian detailing his accomplishments in a long list that we’re going to recap in a few points:
1. BEST SELLING ALBUM OF ALL TIME WITH “THRILLER”
2. BEST BENEFIT SINGLE OF ALL TIME WITH “WE ARE THE WORLD”
3. WORLD RECORD FOR MOST CHARITIES SUPPORTED BY A POP STAR
On April 27, 2016, while we were happy to hear that the United States Senate has passed a resolution honoring Prince as an American cultural icon, we wonder why Ms. Jackson-Lee’s resolution to honor Michael Jackson didn’t get the same result. We raise our question as citizens of democracies all around the world who understand the law that is embedded in the United States Constitution, that a citizen is innocent until proven guilty, but who do not understand why United States institutional offices refuse to honor a United States citizen found not guilty on all counts after a fair trial according to law. This contradicts and betrays the very fundamental principles of a Democracy and of a State of Rights, as well as the very principles of their country.
Having spent his life working and succeeding in making the world a better place with his music and his charity works, we respectfully ask for the approval of a resolution to honor Michael Jackson as an American Legend and a Global Philanthropist.
Please join us and sign our petition to finally give justice to a proven innocent man wrongfully denigrated and not recognized for his greatness to this day.